Registrati

Picnic in provincia di Macerata

A soli 30min di macchina da Macerata si nasconde tra le colline una splendido Parco Fluviale in cui poter organizzare un fantastico picnic.
Si tratta del Parco Fluviale di Santa Croce d’Ete di Mogliano,  che sorge proprio sul corso dell’omonimo fiume Ete Morto e che conserva al suo interno la splendida chiesa di Santa Croce.

Ad accogliervi un grande parcheggio dal quale, passando sopra un massiccio ponte in legno, è possibile accedere all’area verde del parco.
Qui, all’ombra dei grandi alberi secolari, si trovano diversi tavoli con panche in legno e una postazione barbecue in muratura.
Sparse per il parco e a fianco della chiesa è possibile trovare altri tavoli da picnic.

Il Parco è davvero grande e dispone di aree libere in cui poter lasciar giocare liberi i bambini o concedersi delle passeggiate lungo il “sentiero dei ricordi”, un sentiero che si staglia sulla collina appena sopra la chiesa, da dove poter osservare il dolce panorama delle colline maceratesi.

Nel parco, oltre ai tavoli e il bbq in muratura, è possibile trovare una fontana da cui attingere l’acqua e servizi igienici.

Foliage al Parco Fluviale

Il Parco Fluviale è un luogo davvero affascinante, tanto per la bellezza del luogo quanto per il senso di relax che riesce ad infondere.
Il periodo dell’anno in cui sprigiona tutta la sua bellezza è sicuramente l’autunno.
Qui infatti il fenomeno del foliage è davvero affascinante: le foglie degli alberi si dipingono di rosso, giallo e arancione e una volta arrivata la metà di ottobre iniziano a cadere formando un magico tappeto di foglie colorate. Uno spettacolo davvero romantico!ù

Grazie alla #picnickers Martina per le informazioni e le foto

Per conoscere tutte le altre aree picnic della provincia di Macerata clicca -> QUI

Categorie

Caratteristiche

Regioni

Claim listing

Take control of your listing!

Customize your listing details, reply to reviews, upload photos and more to show customers what makes your business special.
Your account will be created automatically based on data you provide below. If you already have an account, please login.

Select Plan

Fill the form

Dimensione massima del file: 32 MB.

Inserito da: Redazione AreePicnic

Parco Fluviale S. Croce d’Ete area picnic Mogliano Macerata

Recensioni di Google

4,6
64 Recensioni su Areepicnic.it
  • Silvia Campetti
    Silvia Campetti
    un anno fa

    Interessante la struttura immersa in un piccolo parco fluviale. Luogo naturalistico per rilassarsi in mezzo alla natura dove poter fare un picnic (ci sono anche tavoli e panche). Molto curato e suggestivo. Visitata in occasione di un bellissimo evento "Il delirio delle zucche vuote".

  • Francesco Di Nuzzo

    Piccola perla del territorio marchigiano scoperta in occasione di un evento di Risorgimarche. Graziosa la chiesa nella quale è presente un grazioso tempio, e situata all'interno di un ameno parco ben ombreggiato. Piacevole anche la passeggiata intorno all'area, in cui scorre il torrente Ete Morto.

  • Roberto Maurizi
    Roberto Maurizi
    10 mesi fa

    Una deliziosa chiesa in parco splendido. Ottima la gestione, sempre ben tenuta

  • Pierluigi Contigiani

    Chesa incantevole ideale per anniversari e cerimonie private. Circondata da un parco e verde con qualche tavolo e panchine.

  • Olmo Quercia
    Olmo Quercia
    10 mesi fa

    Chiesa del Santissimo Crocifisso. Prima edicola votiva Tra la fine del XV e l`inizio del XVI secolo, in occasione di una epidemia di peste il Comune di Mogliano fa voto di costruire un'edicola votiva nei pressi di una fonte pubblica situata presso un crocicchio di strade a sud-ovest del castello, in contrada Calcaticcio. Sull'edicola sarà dipinto un affresco raffigurante il Cristo Redentore che si erge sul sepolcro con il capo coronato di spine, inclinato sulla spalla e con le mani incrociate sull'addome, coperto da una sindone, sullo sfondo di una croce e tra due putti recanti gli strumenti della passione. Chiesa originaria La Confraternita, sia per conservare il dipinto che per accogliere i devoti che accorrevano ai piedi della S. Immagine, chiese all'arcivescovo di Fermo Mons. Giambattista Rinuccini di costruire, con le elemosine raccolte, una chiesa nei pressi dell'edicola e di trasferirvi la sezione di muro dipinta. La costruzione fu completata nel 1640. Inizi dell'800 A seguito degli eventi miracolosi si decise di costruire un santuario intorno al pezzo di muro con la Sacra Immagine. I lavori iniziarono nella primavera del 1812. Conclusi rapidamente i lavori, la nuova chiesa venne inaugurata il 14 settembre 1813 da mons. Francesco Guerrieri, arcivescovo di Atene, assistito da tutto il clero locale e alla presenza di una folla immensa. In occasione del primo centenario del prodigioso scoprimento del SS. Crocifisso la chiesa venne ampliata con la costruzione dell'atrio e completamente restaurata in modo da accogliere degnamente le solenni celebrazioni. Da visitare!

Aggiungi recensione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.